Di Pietro: De Luca è ingabbiato, Roberto Fico fa solo testimonianza

httpv://www.youtube.com/watch?v=BAkAXMYxqu4

Ieri alla manifestazione contro il legittimo impedimento, il leader dell’Italia dei Valori, Antonio Di Pietro è stato interpellato sulla questione ‘Vincenzo De Luca’ in Campania. A fare la domanda gli amici di Beppe Grillo di Roma.

Di Pietro, un po’ adirato ha dato una risposta o almeno ci ha provato. Quando ha detto che se nel caso De Luca venisse condannato se ne deve andare a casa chi vi scrive ha provato a chiedere se intendesse una condanna in terzo grado ma non ha ricevuto risposta. Altre domande meritano risposte. E altri episodi si commentano già da soli come il fatto che De Luca abbia già incassato una condanna (in primo grado per aver violato alcune norme igienico-sanitarie sui rifiuti), ma a quanto pare è meglio non ricordarlo.

Pubblicato da

Damiano Zito

Ingegnere Elettrico e Dottore di Ricerca. Appassionato di tecnologia ed utente Android. Ho vissuto 10 anni a Roma. Su questo blog ho riversato pensieri, opinioni, collaborazioni ed esperienze personali. Quello che leggi può essere stato scritto ormai qualche anno fa.

2 pensieri su “Di Pietro: De Luca è ingabbiato, Roberto Fico fa solo testimonianza”

  1. Di Pietro si giustifica da sè… autoreferenzialmente ed unilateralmente… se la canta e se la suona…
    la seconda domanda… (per interrompere “il comizio” che non ha senso… altrimenti non si critichi il GIORNALISMO IMPIEGATIZIO che invece IN MANIERA SACROSANTA CRITICHIAMO) …CHE NON MI HANNO FATTO FARE…
    ci mancava solo che la scorta di Di Pietro mi mettesse le mani addosso, lo hanno fatto… (AHAHAH, si protegge così da delle domande… complimenti, evidentemente sta facendo Carriera… anche lei Di Pietro) era:

    passi pure IL SOSTENERE un candidato unico “contro i Casalesi”, ma perchè è dovuto essere De Luca?

    …il PD le ha posto un out-out?

    bè “caro” Di Pietro, sa qual è la differenza tra un partito (il PD) che persegue l’obiettivo di mantenere AD OGNI COSTO (“imponendo” De Luca) le posizioni conquistate ed un partito (l’IDV da quello che andate dicendo… sia chiaro) che si vende come PARTITO DI CAMBIAMENTO (sono rimasti in pochi a crederci… lo sappia… e lo vedrà…) oltre che di opposizione?

    bè, se tale è, quest’ultimo partito NON HA INTERESSI di potere (se non sostenuti e fondati su condotte, decisioni ed atteggiamenti nella direzione del Cambiamento), e quindi non perseguendoli può permettersi di dire:

    “Non De Luca”

    Ma questo Idv non l’ha fatto, non potendosi evidentemente permettere di farlo,
    NON ESSENDO QUINDI UN PARTITO DIVERSO DAL PD!!

    caro Di Pietro, tra CHI HA UN INTERESSE e chi non lo ha,
    CHI NON PUO’ PERMETTERSI CHE SI SPEZZI LA CORDA… è chi ha l’interesse.

    Chi ha INTERESSE PER IL CAMBIAMENTO, può fare delle indispensabili deviazioni di percorso…
    CHE E’ COSA BEN DIVERSA PERO’ dal contraddire una direzione!

    buone elezioni… i risultati le chiariranno il concetto [;)]
    intanto il Berlusconismo e la partitocrazia ringraziano lei sig. Di Pietro ed i suoi cari fans Idv.

    commento postato anche sulla Bacheca messaggio degli Amici di Beppe Grillo di Roma
    http://www.meetup.com/Grilli/messages/boards/thread/8407056/10#34160452

Lascia un commento