Ipertensioni in area Pdl

Una lieve forma di ipertensione sta colpendo Berlusconi e i Berluscones.

Ieri mattina il Giornale titolava: “Fini non sa che domenica si vota”. «Tutti sanno delle difficoltà del Pdl – scriveva Feltri – ma Fini anziché dare una mano, rema contro». La vena arteriosa si sta gonfiando a vista d’occhio e il dubbio che dalle regionali escano fuori numeri non graditi, il Presidente della Camera viene usato come il capro espiatorio in caso di sconfitta.

A far aumentare il livello di millimetri di mercurio ci pensa poi Bossi e il gruppo della Lega Nord che col Pdl si gioca il triangolo del Nord ed è convinta della vittoria almeno in Piemonte e in Veneto. Il Senatur che non si è fatto vivo alla manifestazione di San Giovanni ha mandato una pernacchia al ministro della difesa Ignazio La Russa dopo che questo ha scommesso di mangiare un asino vivo nel caso in cui i leghisti sorpassassero il Pdl alle regionali. Roba da ragazzini di terza elementare.

Ma il caso più curioso è quello con l’Udc di Pierferdinando Casini. Le arterie devono essere così grosse da far confondere persino gli avversari politici alle elezioni. Ieri infatti il Presidente del Consiglio, affidando il suo pensiero in una nota ufficiale di Palazzo Chigi (salvo poi smentire), ha attaccato Casini: «in alcuni casi favorisce la sinistra» riferendosi alle regioni in cui l’Udc è alleato con il centrosinistra (vedi Marche).

Francamente si fa fatica a capire da che parte stia il genero di Caltagirone, basta infatti leggere le sue parole per farsi un’idea del suo pensiero che si può riassumere così: “Mi alleo con il centrosinistra e con il centrodestra. I primi sono contro i secondi e i secondi sono ridicoli perché vogliono cancellarmi. Però so stare con entrambi e sono l’unico che ascolta i vescovi”.

È fortemente consigliato l’uso di antiipertensivo prima che si annebbi del tutto la vista.

PS: Vittorio Feltri è stato sospeso dall’ordine dei giornalisti. Ieri ne avevo parlato qui.

Pubblicato da

Damiano Zito

Ingegnere Elettrico e Dottore di Ricerca. Appassionato di tecnologia ed utente Android. Ho vissuto 10 anni a Roma. Su questo blog ho riversato pensieri, opinioni, collaborazioni ed esperienze personali. Quello che leggi può essere stato scritto ormai qualche anno fa.

Lascia un commento