Crisi Euro,perché l’italia rischia il contagio della Grecia

Nuovo appuntamento con la rubrica settimanale della Settimana a Colori del blog. Oggi non possiamo fare a meno di parlare della crisi economica che ha colpito l’Eurozona.

Il problema è serio anche se in Consiglio dei Ministri, il nostro premier pensa a criticare la satira del programma di Serena Dandini, Parla con me.

Giorni fa l’agenzia di rating Moody’s ha fatto sapere che l’effetto Grecia potrebbe contagiare gli Paesi dell’Europa, Italia compresa e le borse sono andate giù. Perché anche l’Italia rischia?Qual è il problema?

Ho trovato risposta a questa domanda in un articolo di Superbonus sul Fatto Quotidiano. Piccola parentesi. Superbonus è uno pseudonimo dietro cui si copre un giornalista che evidentemente scrive per altre importanti testate giornalistiche ma che non vede pubblicati i suoi pezzi e trova spazio nelle colonne del quotidiano diretto da Antonio Padellaro.

Per capire perché le banche italiane, così come quelle di Spagna, Portogallo e Irlanda, bisogna tornare indietro di qualche anno, al 2008, agli albori della crisi.

Per coprire le spese del debito pubblico lo Stato emette obbligazioni. Così hanno fatto l’Italia e altri Paesi. Le banche si sono riempite di questi titoli acquistati con i soldi della Banca Centrale Europea (garantendo con gli stessi titoli).

Se i titoli in questione però perdono in tempo breve il loro valore la questione diventa complicata. Perché col carry trade (così si chiama l’operazione spiegata prima) le banche non usano il loro capitale per garantire alla Bce. Perciò se i titoli perdono di valore ecco che la banca deve garantire la propria solvibilità col proprio capitale. Questo è quello che preouccupa l’agenzia Moody’s.

«Le banche e gli Stati sono ormai un unico blocco finanziario – scrive Superbonus – con la differenza che mentre per uno Stato il rischio è binario (paga o non paga), per le banche se anche qualcuno minaccia di non pagare, la banca puà traballare o saltare».

Un altro ottimo approfondimento della situazione si trova sul blog di Beppe Grillo che in breve spiega perché i paesi europei debbono salvare la Grecia «per salvare se stessi».

Il Governo ha annunciato una manovra correttiva di circa 25 miliardi in due anni e quando il Ministro dell’Economia Giulio Tremonti ne dava spiegazioni, in aula c’erano ad ascoltarlo solo 50 deputati su 630.

Questo post fa parte della rubrica settimanale “La Settimana a Colori”. Per rimanere aggiornato iscriviti alla Newsletter:
[newsletter=1]

[ad name=”468×60″]

Pubblicato da

Damiano Zito

PhD Student e Ingegnere Elettrico. Blogger su il Fatto Quotidiano. Appassionato di tecnologia ed utente Android. Attualmente vivo a Roma. Sul mio blog riverso pensieri, opinioni, collaborazioni e quando capita anche esperienze personali. Mi piacciono la cucina e i vini italiani.

Un pensiero su “Crisi Euro,perché l’italia rischia il contagio della Grecia”

Lascia un commento