E Santoro ci spiega

Nell’anteprima di Annozero come di consueto Santoro fa il punto sulla situazione.

Dopo le polemiche di questi giorni dovute alla sua “buona uscita” ha dato le sue motivazioni, chiudendo il suo intervento sperando che il suo pubblico capisca le scelte che ha fatto.

La situazione perciò è questa: Santoro guadagna 700 mila euro lordi l’anno, con un contratto di 6 anni o poco più. La Rai gli propone di levarsi dalle scatole. Destra e sinistra votano unanime per il contratto e lui accetta. Affidandosi a Lucio Presta (agente di personaggi come Simona Venura e Paolo Bonolis) tratta per un contratto di collaborazione (ancora da definire) per proporre fiction o docu-fiction o documentari alla Rai, se ancora ci sarà una Rai che vorrà i “prodotti” di Santoro.

Detta in altre parole, dopo aver provato l'”ebrezza” di una trasmissione “libera” come Raiperunanotte, Santoro ha capito di avere un pubblico a lui molto fedele e volendo cimentarsi in nuove esperienze televisive ‘chiude’ Annozero e tenterà di proporre i suoi nuovi prodotti televisivi a prezzi, dice Santoro, più bassi di quelli sul mercato audiovisivo.

Intanto il 10 giugno il programma termina la stagione, l’ultima dopo quattro anni di ottimi ascolti. A meno che non decida di rimanere. A tal proposito è utile (ri)ascoltare gli ultimi minuti dell’anteprima di Michele Santoro:

httpv://www.youtube.com/watch?v=Bjl9_664R2s&start=303

Dopo aver ascoltato tutta l’anteprima di Santoro, cosa pensate?

Pubblicato da

Damiano Zito

Ingegnere Elettrico e Dottore di Ricerca. Appassionato di tecnologia ed utente Android. Ho vissuto 10 anni a Roma. Su questo blog ho riversato pensieri, opinioni, collaborazioni ed esperienze personali. Quello che leggi può essere stato scritto ormai qualche anno fa.

Lascia un commento