Legge Bavaglio: Minzolini vs Skytg24

Mi prendo pochi minuti per scrivere ancora di questa legge liberticida che mette il bavaglio con un principio degno della Birmania.

Ieri è passato al Senato (con la fiducia) il ddl intercettazioni e la sera ho visto – come già detto – il tg2 e poi rainews24. Non ho visto il tg1  di Augusto Minzolini, che adesso ha una nuova veste grafica.

Bene in vista della legge bavaglio il nuovo sito del tg1, carissimi lettori, vi riempirà con un fiume di notizie. Da oggi in poi non ci saranno solo le notizie sul coccodrillo sperduto, su come fare il maggiordomo, sul cenone di capodanno, ma di più.

A Minzolini il bavaglio starebbe bene, però per carità non facciamo i censori. Diciamo solo che ci starebbe bene che al tiggiuno vorremmo un altro direttore. Si può dire, vero?

Ecco a voi due telegiornali a confronto. Uno è il servizio privato, l’altro è il servizio (filogovernativo) pubblico.

Pubblicato da

Damiano Zito

PhD Student e Ingegnere Elettrico. Blogger su il Fatto Quotidiano. Appassionato di tecnologia ed utente Android. Attualmente vivo a Roma. Sul mio blog riverso pensieri, opinioni, collaborazioni e quando capita anche esperienze personali. Mi piacciono la cucina e i vini italiani.

Un pensiero su “Legge Bavaglio: Minzolini vs Skytg24”

Lascia un commento