Questo blog non è in vacanza

Non sono andato in vacanza come alcuni di voi crederanno. Il Blog va a scatti perché ho molto da fare in questo periodo e ci sarebbe anche molto materiale su cui parlare.

Come il falso dossier per infangare il governatore della Campania, preparato da Nicola Cosentino, dimessosi da sottosegretario, con un mandato di arresto per Camorra, ma salvato perché la Camera non ha autorizzato gli arresti.

Ci sarebbe molto, ma proprio molto materiale sull’operazione Crimine. 300 arresti per ‘ndrangheta non sono cosa da poco e forse è la volta buona per cui i Letizia Moratti qualunque la smettano di dire che il fenomeno mafioso a Milano non esiste. Leggendo qua e là alcune le notizie uscite mi rendo conto come il lavoro dei magistrati e delle forze dell’ordine sia stato meticoloso e quanto è stato determinante il lavoro di collaborazione. Ho notato però delle cose che prima di criticare vorrei approfondire e spero di averne il tempo.

Ma siccome non ho avuto il tempo fino ad oggi di ragionare su cosa scrivere, non posso aggiungere altro. Posso solo raccontarvi del traffico romano, visto che oggi sono stato un po’ in giro a piedi. Mi chiedo se i comportamenti che le persone assumono in mezzo al traffico rispecchino la società intera. Clacson e vaffanculi perché uno si inserisce in corsia senza freccia e con prepotenza, quello che viaggia sereno si incazza ma sta al telefonino e per suonare la tromba della sua macchina cambia mano con cui tiene il cellulare, si distrae mandando all’altro paese l’arrogante di turno e io incredulo continuo ad osservare. E cosi via con altri episodi.

foto: Carmelo61

Pubblicato da

Damiano Zito

Ingegnere Elettrico e Dottore di Ricerca. Appassionato di tecnologia ed utente Android. Ho vissuto 10 anni a Roma. Su questo blog ho riversato pensieri, opinioni, collaborazioni ed esperienze personali. Quello che leggi può essere stato scritto ormai qualche anno fa.

Lascia un commento