Ma non dimentichiamoci degli operai

La questione degli operai della Fiat sta scivolando lentamente per fare spazio alle inchieste di Berlusconi. Ma prima che gli operai siano dimenticati del tutto facciamo che questo sia come una specie di post-it, un promemoria perché come dice Andrea Rivera nel suo nuovo spettacolo degli operai in televisione e sui giornali non se ne parla mai a meno che qualcuno di loro non muoia sul lavoro. Quindi questo è un piccolo post per ricordare gli operai che hanno coraggiosamente affrontato il referendum di Mirafiori sapendo dare un segnale forte a Marchionne e all’Italia. I no sono tanti e fin troppi perché siano trascurati e perché la Fiat applichi una politica d’azienda del tutto autonoma. Ma a proposito di Rivera e del suo spettacolo che fa ridere ma fa riflettere, ecco un passaggio del film “La classe operaia va in paradiso” che lo stesso Rivera utilizza durante la sua esibizione.

httpv://www.youtube.com/watch?v=U08cTsDtZHY

Pubblicato da

Damiano Zito

PhD Student e Ingegnere Elettrico. Blogger su il Fatto Quotidiano. Appassionato di tecnologia ed utente Android. Attualmente vivo a Roma. Sul mio blog riverso pensieri, opinioni, collaborazioni e quando capita anche esperienze personali. Mi piacciono la cucina e i vini italiani.

Lascia un commento