Ci Risiamo

La brutta notizia di questo mese è che il dibattito politico si è nuovamente spostato sulla questione giustizia. Il ministro Alfano ieri ha presentato il progetto di riforma costituzionale al presidente Napolitano che dal canto suo ha invitato il guardasigilli ha raccogliere il maggiore consenso possibile in aula. E ci mancherebbe, visto che si tratta di riforma costituzionale, quindi per approvarla serve il procedimento aggravato (art. 138 della Costituzione).

Quindi prepariamoci al solito teatrino – il termine va di moda – con la maggioranza da una parte che definisce il testo una riforma, necessaria, utile e prioritaria e dall’altra le opposizioni di Bersani, quelle un po’ più rudi ma più efficaci di Di PietroÈ una riforma a favore del sistema piduista, delle lobby e di coloro che vogliono negare ai magistrati il controllo della legalità») e quelle poetiche e metaforiche di VendolaLa riforma serve a blindare il potere di un sovrano medievale, l’inquilino di Palazzo Chigi»).

La buona notizia è che uscito il nuovo album di Caparezza. 😉

Vignetta di Natangelo

Pubblicato da

Damiano Zito

PhD Student e Ingegnere Elettrico. Blogger su il Fatto Quotidiano. Appassionato di tecnologia ed utente Android. Attualmente vivo a Roma. Sul mio blog riverso pensieri, opinioni, collaborazioni e quando capita anche esperienze personali. Mi piacciono la cucina e i vini italiani.

Lascia un commento