Segnalibri Nucleari del 19 marzo 2011

DiDamiano Zito

Segnalibri Nucleari del 19 marzo 2011

Breve selezione di articoli che trattano l’incidente di Fukushima.

  • Veronesi: propongo moratoria ma io non rinnego l’atomo – Repubblica.itUmberto Veronesi invita ad aprire una riflessione sulla sicurezza e la strategia nella gestione delle centrali nucleari. Quella del Giappone la definisce una lezione.
  • MIT NSE Nuclear Information Hub – Il Mit ha aperto un blog gestito da alcuni studenti del dipartimento di ingegneria nucleare per pubblicare diversi articoli tecnici ed efficaci per capire meglio i termini che i media utilizzano (spesso male) e per spiegare l’evolversi della situazione critica di Fukushima.
  • Test Per Cacolare La Dose Annuale Di Radiazione – Ottimo documento per calcolare quante dosi di radiazioni assorbi in un anno.
  • Fukushima: anatomia di un disastro | Le Scienze – Ricostruzione della sequenza degli eventi e della anomalie che hanno portato alla situazione critica che i giapponesi in queste ore stanno cercando di superare con ogni mezzo possibile.
  • “All’Italia mazzette sull’atomo” – l’EspressoDai cablo di Wikileaks emergono le discussioni sugli interessi americani a costruire centrali nucleari nel nostro Paese, ma i francesi riescono ad anticiparli grazie alla forte lobbying che riescono ad esercitare in Italia. L’ex ministro Scajola aveva però interesse che nel piano nucleare entrassero gli americani e quindi le aziende della sua regione: la Liguria.

Photo Credits | inorman88

Info sull'autore

Damiano Zito administrator

Ingegnere Elettrico e Dottore di Ricerca. Appassionato di tecnologia ed utente Android. Ho vissuto 10 anni a Roma. Su questo blog ho riversato pensieri, opinioni, collaborazioni ed esperienze personali. Quello che leggi può essere stato scritto ormai qualche anno fa.

1 commento finora

siti webPubblicato il7:23 pm - Apr 2, 2011

Non da ora e per sempre: NO AL NUCLEARE
Abbandoniamo questa forma di eenrgia (e di arma!) che è veramente troppo pericolosa per l’umanità!

Per pubblicare un commento, devi accedere