La Spendig Review Aumenta i Precari

Un precario italiano
Un precario italiano

Tu che vivi la realtà di questo Paese, sei convinto che in Italia a dover stringere i denti siano i neolaureati, i giovani senza lavoro, i co.pro, le partite iva. Ma se davvero credi che a volersene andare via dall’Italia siano costoro perché all’estero la precarietà si fa sentire meno, beh allora ti sbagli.

 

Pubblicato da

Damiano Zito

PhD Student e Ingegnere Elettrico. Blogger su il Fatto Quotidiano. Appassionato di tecnologia ed utente Android. Attualmente vivo a Roma. Sul mio blog riverso pensieri, opinioni, collaborazioni e quando capita anche esperienze personali. Mi piacciono la cucina e i vini italiani.