Di Passaggio

Sto cercando di levare un po’ di polvere e ruggine dal mio blog. Un anno di assenza è davvero tanto. Anche se a dire la verità, di tanto in tanto ho aperto la porta di questo sito per effettuare le classiche pulizie: aggiornamento plugin, spam, rimozione adsense prima di capire come funziona la nuova cookie-law.

Stasera passavo di qui. Un po’ di nostalgia. Ora mi ritrovo a scrivere queste righe per dire a chi per sbaglio o per curiosità passa a far visita a questo minuscolissimo spazio, che ci sono. Lo dico anche a me stesso. Mi ricordo che custodisco questo blog con affetto anche se l’ho trascurato. Anche se ha subìto trasformazioni grafiche e di contenuti. E ne subirà ancora. Prima o poi realizzerò il progetto che ho in mente per questo sito personale.

Un Week-End ad Ischia?

vela-mare

Sono passati più di tre mesi dal mio ultimo post su questo blog. Lo avevo intitolato Ferie Estive, ma il periodo di vacanza era relativo solo alla pubblicazione dei post. Io invece mi sono dedicato al trasloco di casa, quindi ai lavoretti per sistemare la nuova abitazione (grazie anche ai miei amici) e agli acquisti low-cost (vedi Ikea).

Quest’ultimo mese invece ho girato per lavoro. Sono stato a Berlino, Trieste e Taranto. Per fare un giro nella capitale tedesca mi sono orientato con alcuni portali dedicati, tipo questo e soprattutto quello dedicato ai turisti. Con quest’ultimo la card per 5 giorni costa più di un normale abbonamento ai trasporti, ma viene fornita una guida (multilingua) in formato pocket che inoltre garantisce riduzioni per l’ingresso a musei ed attrazioni.

Per mangiare berlinese, giusto un consiglio, potete fare un salto qui. Il locale è una specie di pub/ristorante accogliente dove si bene una buona birra.

Trieste e Taranto sono entrambe sul mare. Offrono due visioni davvero contrastanti. L’una quella di una città europea, aperta, più “fredda”. L’altra di una città calda, a volte “decadente” (Taranto vecchia), in attesa di un risvolto che sembra non arrivare. Sia in una che nell’altra città però ho mangiato davvero bene.

Ho avuto poco tempo per girarle, ma entrambe mi hanno fatto rivenire voglia di fare un tuffo in acqua. Hanno accresciuto il mio desiderio di stare in un posto come Ischia. Il rimorso di non esserci stato nel mese di giugno è tanto, anche se era previsto andarci per lavoro e non per svago. Ci andrei questo finesettimana se non avessi già altri impegni.

Giusto per l’ultimo tuffo dell’anno e per un selfie su una barca. In siti web come questo è possibile prenotare una sistemazione vicino la spiaggia, dove si può apprezzare qualche piatto della cucina tipica campana a base di pesce. Ecco, se qualcuno ha un posto da consigliarmi (c’è l’imbarazzo della scelta), prendo nota.

 

Ferie Estive

Questo blog si prende qualche giorno di ferie in vista di un importante risvolto che mi colpisce in prima persona. Preparo un trasloco fisico, con scatole e scatoloni, non solo database che si spostano da un hosting all’altro.

Ci rivediamo fra almeno due settimane. 😉

 

 

Scuole di Dottorato, Aziende, Lavoro

La scorsa settimana sono stato alla quindicesima edizione della European PhD School a Gaeta dove ho potuto seguire vari corsi nell’ambito dello svolgimento del mio dottorato di ricerca.

Come al solito a questi eventi vengono invitate le aziende interessate a reclutare dottorandi o ad avviare collaborazioni col mondo universitario.

Purtroppo le realtà italiane sono sempre una presenza discreta.

 

Tutto più Smart

Come di consueto dal mese di marzo pubblico settimanalmente un post su questo blog.
Ricominciare a scrivere su questo mio spazio ha giovato alla mia felicità perché questo spazio molto personale e in via di nuove direzioni mi sta a cuore. Eccomi quindi con un post lampo.

Questa settimana mi trovo ad una conferenza europea, ma in Italia, per dottorandi in macchine elettriche, impianti elettrici e capi affini.

A quanto pare va tutto ciò che è smart. È la moda del momento. Lo ha decretato un po’ anche l’Europa che investe proponendo dei bandi (Horizon 2020).

Tecnicamente dunque è diventato tutto più smart ma l’impressione che ho condiviso con alcuni colleghi è che di concreto (almeno per ora) pare non ci sia molto. Per questo staremo a vedere. Per ora i soldi sono lì quindi tutti verso la smart-qualcosa.

Gita Fuori Porta Senza Internet

moleskine-paris

Questo fine settimana ho fatto una gira fuori porta a Calcata, poche decine di chilometri da Roma. Prima di andare avevo dato uno sguardo alle trattorie dove poter pranzare, curiosità del posto e altre informazioni lasciate da altre persone che sono state in questo piccolo borgo.

Ho pensato che per mangiare qualcosa mi sarei orientato con Tripadvisor una volta arrivato sul posto, come ho fatto altre volte del resto. Purtroppo però né la rete Tre né Vodafone coprivano l’area in cui mi trovavo e quindi niente internet.

Sono stato in una trattoria che non aveva il logo di Tripadvisor esposto, né ricordavo fosse menzionato online da qualcuno che era già passato.

Ora avrei potuto recensirlo, scrivere un commento utile anche al proprietario del locale. Certo, potrei anche scriverlo in questo post, ma non ne vedo il motivo.

La prossima volta prima di partire ricorrerò anche al taccuino. 

 

Smettete Quando Volete

smetto-quando-voglio

Sfogliando i giornali ultimamente si parla con termini non certo molto positivi, del flusso di giovani laureati che lasciano questo Paese per andare in Germania o in Francia, o nei paesi Scandinavi (per rimanere in ambito europeo).

L’argomento, lo sappiamo, non è nuovo. Qualche anno fa su questo blog pubblicavo articoli di 1500 battute che riguardavano il mondo dei giovani. Si trattava di una rubrica che tenevo su L’Isola, giornale locale siciliano, e che aveva cadenza bisettimanale.

Andare a leggere quotidianamente numeri che prospettavano un futuro pressoché grigio per i giovani come me, non mi metteva buon umore. Tanto che ad un certo punto ho smesso di scriverne e mi sono concentrato su altri argomenti.

Chiamiamola pulizia mentale.

Oggi dicono che le cose non stanno migliorando. Però dicono che è pronto il jobs act, che i giovani, che i sindacati, che il lavoro, che i contratti, che i co.pro., gli stagisti, i ricercatori…Che comunque è da anni che si va avanti a promesse e chiacchiere.

 

 

Io e Ubuntu dopo Mesi di Inutilizzo

Capra Affidabile (Trusty Tahr)
Capra Affidabile (Trusty Tahr)

Scorrendo il mio twitter mi sono imbattuto su una notizia riguardante Ubuntu e il suo prossimo rilascio (14.04) previsto per il 17 Aprile.

Devo dire che nonostante le polemiche che ogni tanto montano attorno al nome della distribuzione di Canonical, per via delle scelte di Mark Shuttleworth, rimango sempre molto legato ad Ubuntu.

Negli ultimi mesi poi sono stato praticamente obbligato ad utilizzare Windows intensivamente perché in azienda o usi l’OS di Redmond o usi l’OS di Redmond.

Dopo l’orario ufficio uso il mio notebook sul quale ho sempre lasciato W7 per scelta personale e per il semplice fatto che molti dei software che uso per le mie attività universitarie girano sotto windows.

Il tempo che mi rimane a disposizione per accendere il mio pc di casa con Ubuntu è ridotto all’osso. Ma mi manca.

Per questa primavera che è alle porte, farò pulizia delle cartelle sul mio Ubuntu e magari tiro fuori un articolo per questo blog con le impressioni dopo mesi e mesi di inutilizzo.

 

Photo Credits | Technet.com

 

Sotto i trenta

30-sign

Fino a poco tempo fa per la mia banca i vantaggi da cliente giovane si mantenevano tali fino al compimento del 27° anno di età.

Ora i tempi son cambiati e vengono propinati prodotti nuovi per i nuovi giovani*. Ovvero coloro i quali che ancora non hanno raggiunto la soglia dei trent’anni.

——

*: Questo post non vuole dire che sei giovane solo fino a poco prima dei 30. 🙂

 

Come ho Ripulito la mia Mail

Pile_of_junk_mail

Con il nuovo anno arrivano i buoni propositi. Per portare a compimento alcuni degli obiettivi che mi sono posto per il medio e lungo termine devo aumentare il mio tempo a disposizione. Quindi ho dovuto eliminare distrazioni come molte  email che spesso cestino direttamente senza guardare perché ho perso l’interesse.

Ho quindi eliminato gli alert che avevo impostato su Google per 5 voci che seguivo con una frequenza di una volta al mese o giornaliera in alcuni casi.

Ho eliminato newsletter a servizi di cui avrò usufruito poche volte da quando mi sono registrato.

Stessa cosa per social network come Goodreads, Tripadvisor.

Ho cambiato le preferenze di notifica su eBay.

Ho ridotto le email che ricevo da Pinterest su cui mi sono iscritto da poco tempo.

Ho eliminato le mail di Foursquare e sto pensando di cancellarmi da esso.

Ho cancellato il mio account in Tumblr.

Ho eliminato l’aggiornamento settimanale delle pagine Facebook e sto pensando di non amministrare più alcune pagine che ritengo obsolete ed energivore.

Su Twitter ho ridotto le comunicazioni via mail relativa a tweet e retweet e per il momento tento di tenere ancora il riassunto settimanale (sempre ammesso che funzioni bene).

Ho eliminato la newsletter di SlideShare sulle presentazioni top.

Ho eliminato il riepilogo settimanale di YouTube.

Per i Laureati o Laureandi in Ingegneria ed Economia

business-people

La Cornerstone International sta cercando laureati o laureandi in Economia ed Ingegneria col desiderio di poter sperimentare una simulazione di prove di selezione. La prova non è finalizzata all’assunzione in qualche società ma ha lo scopo di fare una ricerca sugli strumenti di selezione che Cornerstone offre alle aziende clienti.

In cambio il partecipante riceverà un colloquio di orientamento per su come affrontare al meglio le situazioni di prove individuali e di gruppo in occasione di selezioni finalizzate all’assunzione.

L’impegno richiesto è di 6 ore. Le attività si realizzeranno il prossimo 16 aprile 2013 ed avranno luogo nella sede Cornerstone di Roma, Via della Stazione di San Pietro, 29.

Chi è interessato a candidarsi o a ricevere ulteriori informazioni, può scrivere all’indirizzo (testing at cornerstone-group.it) e verrà contattato quanto prima.

 

Crdgame, Come Ho Ottenuto i Soldi del Rimborso

accredito-unicredit-crdgame-600px

Come ho scritto nel post precedente (punto 6) dopo la querela presentata nei confronti di crdgame ho segnalato la questione alla mia banca. Dopo alcune verifiche ho ricevuto un accredito sul mio conto corrente che potrò ritenere definitivo il 7 luglio (120 giorni dopo la mi richiesta di rimborso in filiale).

Mi è stato riferito dall’operatore bancario che naturalmente in questo intervallo di tempo posso ricevere un rimborso da parte di CRD. Oggi sono stato informato del fatto che la transazione di pagamento di 262 Euro per lo smartphone che avevo acquistato è stata annullata pertanto il denaro che io ho versato sul conto di CRD, non c’è più.

Quindi da parte mia ci sarà la remissione della querela per truffa in quanto reato non è più esistente.