Archivio dei tag damiano zito

DiDamiano Zito

Ddl Gelmini, le contraddizioni di una protesta

Il ddl Gelmini è tenuto momentaneamente nel cassetto in attesa di conoscere l’esito della fiducia al Governo.

Le proteste – condivisibili – continuano e spesso mettono in contraddizione il bisogno di terminare al più presto gli studi con quello di avere certezze sul futuro e non passa giorno dentro le nostre facoltà in cui non ci si chiede se quel corso o l’altro sarà attivato per il prossimo semestre. Per continuare la lettura siete rimandati al post sul fattoquotidiano.it

DiDamiano Zito

Premo invio e vado avanti

Tenere un blog aperto per parlare di attualità è faticoso. In fondo pochi noteranno che sto scrivendo poco e niente, ogni giorno ci scorrono così tante cose davanti ai nostri occhi che di alcune cose non ci rendiamo conto che non ci sono più.

Certo, pochi giorni fa sono stato in mezzo alla manifestazione degli aquilani, alla manifestazione contro la legge bavaglio. Ogni tanto comunico da questo umile spazio qualche considerazione personale, altre volte non comunico per niente, altre ancora scrivo senza pensare. Che pessimo scrittore.

Ora mi ritaglio un po’ di spazio anche in questo spazio, in fondo un blog è come un diario. E io il diario non ce l’ho mai avuto. O meglio, avevo i diari di Radio Dee Jay alle scuole medie. Poi il diario della Comix il primo anno di scuola superiore. Mentre i diari della scuola media, che da qualche parte ancora conservo, c’erano un mucchio di scemenze scritte, il diario della Comix è rimasto vuoto. Così come lo avevo comprato.

Però la mia attitudine per il web mi ha portato a scoprire quanto non avevo mai fatto prima. Scrivo. E chi lo avrebbe mai detto? Nessuno dei miei amici di infanzia scriveva su un diario personale. E a scuola eravamo tutti delle frane complete nei temi di italiano. Io alzavo un po’ la media dei voti, ma non per bravura nell’esposizione dei contenuti, ma perché non facevo errori di grammatica. E che errori, anzi orrori!

Se ora vi sembra di leggere un post senza senso, è normale. È solo che sto scrivendo mentre penso a come strutturare alcuni paragrafi della mia tesi per la laurea triennale. Non ve ne parlo perché per voi sarà di una noia assoluta. A me però piace.

Ecco con questo post voglio solo tenervi aggiornati. A voi e al blog. Quante volte mi sono detto: «oggi non ho aggiornato il blog». Poi però continuavo dicendo:«ma chi me lo fa fare?».

Appunto. Chi me lo fa fare? Se non lo avete capito è perché mi piace scrivere. Mi piace l’idea di avere uno spazio dove esprimermi ed esercitarmi, perché in fondo il blog è anche una palestra per la scrittura.

Poi ci sono dei riscontri quotidiani: ho conosciuto di persona alcuni miei lettori, e fa davvero piacere vederli materializzati.

È vero, costa fatica scrivere un post, essere aggiornati, installare i nuovi plugin o gli ultimi aggiornamenti a WordPress (senza che niente vada storto), però tutto questo mi piace.

E infine c’è chi mi sostiene moralmente (e di recente anche economicamente) per tenere aperto questo spazio. Mi sembra un buon motivo per andare avanti.

DiDamiano Zito

No Bavaglio Day: Interviste e video

Eccovi alcuni video che sto mano a mano pubblicando su Youtube, tempo libero permettendo,  a proposito della manifestazione del 1° luglio contro la legge bavaglio.

Durante l’iniziativa promossa dalla Fnsi si è fatta vedere anche Patrizia D’Addario dietro le quinte per manifestare la sua solidarietà e per difendere la libertà di stampa. La sua presenza è stata contestata da alcuni partecipanti. Ne è seguita una discussione sui giornali e sul web. Voi che ne pensate?

Patrizia D’Addario

httpv://www.youtube.com/watch?v=xD2402bx9AE

Intervista a Carlo Lucarelli

Intervista a Stefano Corradino – direttore di articolo21.org

httpv://www.youtube.com/watch?v=hGqEC1uwIog

Ottavia Piccolo legge Anna Politkovskaja

httpv://www.youtube.com/watch?v=3e6qK7BtYX4

DiDamiano Zito

Spot – il Blog di Damiano Zito

Google permette tramite un comodissimo strumento di creare uno minivideo come quello che segue. Molto veloce, facile da usare ed anche molto simpatico. Meno di un minuto ed è possibile avere un video che poi può facilmente essere caricato su youtube.
Il link per divertirsi a creare il proprio video è quello di Google Search stories.

Buona visione

httpv://www.youtube.com/watch?v=Yv7KcKq0yAk

DiDamiano Zito

Avere a che fare con windows ha un prezzo

Comunicazione di servizio da un netbook con windows:

I contenuti per aggiornare il blog ci sono, ma in questi giorni ho avuto a che fare con il crudele mondo universitario. Date di esami che i accavallano e comunicazioni che non arrivano fanno salire una certa tensione. Comunque ho avuto il modo di riprendere qualche nozione di programmazione, passando da C a fino a software di sviluppo come Labview. Cose già fatte ma che spesso all’università, con i corsi sempre più ‘frettolosi’, vengono affrontate senza approfondire abbastanza la materia.

Parlarvi di cicli while e for non sarà certo il massimo, quindi non preoccupatevi, non ne parliamo, vi scrivo solo per tenervi al corre.

Mentre scrivo, sto avendo una ‘relazione’ con windows xp. Per me che sono un utente Ubuntu, è davvero complicato e difficile stare ore e ore a deframmentare un disco o a rimuovere fastidiosi trojan e malware che invadono il desktop di icone e link pornografiche.Ne approfitto per consigliarvi di usare Ubuntu, che è un sistema operativo davvero semplice, veoce, ma sopratutto gratuito.

Stay tuned!

DiDamiano Zito

Lavori in corso

Piccola comunicazione di servizio.

Il Blog come potete notare, ha subito delle modifiche estetiche. Con il mio amico Marco (un maniaco della grafica) stavamo cercando di dare un tocco nuovo al sito quando ho avuto modo di mettere a punto il tema che adesso avete sotto gli occhi. I contenuti, è ovvio, rimangono invariati, spero che la nuova veste grafica sia di vostro gradimento. Tuttavia è probabile che riscontriate qualche modifica nei giorni a venire.

Stay tuned! 😉

dz

DiDamiano Zito

Oggi è il mio compleanno!

Facciocompleanno

Il video che pubblico e che potete vedere è del 5 Novembre 1994…Era il mio settimo compleanno. Per chi non lo sapesse il mio primo nome, riscatto pagato 22 anni fa all’anagrafe, è Giuseppe, lo “confesso” anche nel video dove mi presento alla festicciola organizzata a casa mia con amici, amiche, cugini e cuginette d’infanzia.

Si può dire che oggi «faccio il compleanno»!